socheritage: Pantheon to the Heroes in the Ser…

socheritage:

Pantheon to the Heroes in the Serbo-Bulgarian War, Gurgulyat, Bulgaria, Built in 1985, architect Georgi Stoilov. Contributor @karanikolov #_ba_cu
.
.
Add new sites: http://socialistmodernism.com/add-locations-visitors/
.
.
Map location: http://socialistmodernism.com/
.
.
Use the #SocialistModernism #SocMonumentalArt tags for the possibility to have your #SocHeritage shots featured. All information thus collected will be published on our website and included in an interactive map&data base under the name of the contributor.
https://www.instagram.com/p/Bv9VunMnAHb/?utm_source=ig_tumblr_share&igshid=kkpq787umrkr


igitalia: 📷 @cangia 📍#MonteGrappa ⠀ Sulla ci…

igitalia:

📷 @cangia
📍#MonteGrappa

Sulla cima più elevata sorge un sacrario militare, progettato dall’architetto Giovanni Greppi con la collaborazione dello scultore Giannino Castiglioni e inaugurato il 22 settembre 1935.
Nel corpo centrale del monumento sono custoditi i resti di 12.615 caduti, di cui 10.332 sono ignoti. Il monumento è composto da cinque gironi concentrici posizionati uno sopra all’altro in modo da formare una piramide. Nella sommità sorge il sacello della “Madonnina del Grappa”.
Dal piazzale si può vedere la suggestiva Via Eroica, che partendo dai pendii del tempio arriva fino al Portale di Roma, dove si possono trovare 14 cippi di pietra che portano scritti i nomi legati alle località che sono state interessate dalla Grande Guerra. A nord-est del Portale di Roma, invece, sono state inumate le salme di 10.295 caduti austroungarici, di cui 10.000 ignoti.
Dal piazzale antistante l’ossario si può vedere la Galleria Vittorio Emanuele terzo, un’estesissima opera di fortificazione sotterranea i cui condotti portano alle varie caverne, dove un tempo erano piazzati gli armamenti. Accanto all’entrata della galleria sorge la caserma Milano, ora museo storico con annessa sala di proiezione di documentari sulla Grande Guerra.
A pochi metri dal sacrario, nei pressi di una caverna nella quale 7 partigiani sono stati arsi vivi dai nazifascisti, sorge dal 1974 una statua in bronzo “al Partigiano”. Il monumento è stato realizzato dallo scultore Augusto Murer.
Nei pressi del Sacrario si trova una vecchia Base dell’Aeronautica Militare operativa negli anni settanta. Ospitava l’Area Controllo (radar) di una Batteria di missili antiarei Nike-Hercules del 64º Gruppo I.T. (Intercettori Teleguidati) e successivamente un centro per la sorveglianza delle telecomunicazioni dell’Esercito Italiano. Oggi lo stabile versa in pessime condizioni.


👍 Segui tutte le storie nella nostra pagina Facebook
📝 #ig_italia #italia #ig_italia_borghiecitta #italy (presso Monte Grappa)


%d bloggers like this: